Ray Ban Rotondi

Non vorrei banalizzare troppo, ma con i computer collegati alla rete si tratta in fondo della stessa cosa. Se la macchina non vaccinata/aggiornata/difesa, i dati custoditi non sono al sicuro e il malware pu dilagare impunemente. Non stupisce che ci siano utenti privati che hanno ancora a bordo Windows XP, sistema operativo ormai superato e rottamato da Microsoft, semmai privi di antivirus/antimalware..

Riconoscimento che immediatamente sarà seguito dalla candidatura all’Oscar come miglior attore protagonista.Con il “Drugo” conquista tuttiAccanto a Glenn Close in Doppio taglio (1985), passa a Jane Fonda nel giallo Il mattino dopo (1986) e a Francis Ford Coppola che lo dirige nel simpatico Tucker Un uomo e il suo sogno (1988), ma Bridges ama molto di più lavorare accanto a Michelle Pfeiffer e a suo fratello Beau ne I favolosi Baker (1989). Particolarmente apprezzato da Terry Gilliam, verrà diretto dall’autore nell’atipico La leggenda del Re Pescatore (1991) con Robin Williams, ma anche nel fiabesco Tideland Il mondo capovolto (2005). Passa poi a Peter Weir (Fearless Senza paura, 1993), Ridley Scott (L’albatross Oltre la tempesta, 1995) e Barbra Streisand (L’amore ha due facce, 1996), fino ad approdare al ruolo migliore di tutta la sua carriera: Jeff “Drugo” Lebowski, barbuto protagonista de Il grande Lebowski (1997) di Joel Coen, che con calzoncini e l’aria da vecchio ragazzo degli Anni Settanta, si immischia in una sorta di giallo concettuale spacciato per commedia.

Cerca un cinemaPer un cavillo legale, opera del suo avvocato, Charly Brigante, portoricano, detto Carlito, si fa cinque anni di prigione invece di trenta. Era un grande spacciatore di droga, un vero mito. Si reinserisce acquistando la quota di un locale e righerebbe dritto se non fosse per il suo amico avvocato, che lo coinvolge addirittura nell’uccisione di un boss della mafia.

Passato a “Paperissima”, che avrebbe dovuto condurre con Natalia Estrada, viene però sostituito dopo la prima puntata da Marco Columbro (orfano di Lorella Cuccarini, con cui aveva lavorato negli anni precedenti alla stessa trasmissione), per via di aspri dissapori fra lui e gli autori.Bibo per sempreRitorna al cinema con Bibo per sempre (2000) di Enrico Coletti con Anna Galiena e Marco Della Noce. Il film è un flop e per ben dieci anni, starà lontano da una cinepresa.Le ospitate televisiveA questo punto, i vertici di Mediaset lo mettono in coppia con un vecchio amico Massimo Boldi e una debuttante svizzera, Michelle Hunziker, in due edizioni di “Scherzi a parte”, che condurrà anche accanto a Manuela Arcuri e Anna Maria Barbera. Tentando di presentarsi come one man show, presenta “Il Teo Sono tornato normale” con Alba Parietti.

Lascia un commento