Ray Ban Occhiali Da Sole 2016

Golden Globe, Oscar, Cannes, Venezia, Berlino, Roma, César, David. Non c’è premio che non gli sia stato dato o città del cinema che non gli abbia reso omaggio. Considerato un autore sacro e appassionato, ma anche passionario, Scorsese si distinse originariamente per la bizzarria con la quale colpiva lo stomaco dello spettatore, costruendo una filmografia da adorare, ma non nel senso chic del termine, in quello religioso.

Da un racconto di Ted Chang viene invece Arrival, firmato da Denis Villeneuve. Una fantascienza raffinata e filosofica sulla circolarità del tempo, la sua. In campo linguaggio non lineare, una visione aliena inedita in forma e sostanza, la grafica di una scrittura diversa da qualsiasi cosa precedente e una colonna sonora organica vengono snocciolati nei numerosi extra dell’home video.

Possesso palla, palleggio con la solita qualità e occasioni importanti: al 21′ Buffon evita ogni problema su un tiro cross di Mario Rui. Al 24′ Mario Rui pesca Hamsik in area, la combinazione infila la difesa della Juventus: il tiro del capitano azzurro finisce fuori. La partita è nervosa, prova ne sono gli animi accesi attorno alla mezz’ora dopo un aspro confronto Insigne Khedira.

Riusciranno il temerario Holmes e Watson, fresco di matrimonio e luna di miele, a sconfiggere il malvagio Moriarty e porre fine a una lunga lista di cruenti assassini? Per conoscere la risposta, si dovrà aspettare l’inverno, il film esce nelle sale italiane il 16 dicembre prossimo.Alla fine del pannello di Thor della Marvel, il presidente degli Studi Marvel Kevin Feige ha fatto spegnere un’altra volta le luci in sala. Sullo schermo è apparso il logo dei Vendicatori mentre la voce fuori campo di Nick Fury (Samuel L. Jackson) ha spiegato la formazione della più grande squadra di supereroi al mondo.Jackson è poi salito sul palco ed ha cominciato ad introdurre il cast: Clark Gregg (l’agente Coulson dello SHIELD), Scarlett Johansson (Black Widow), Chris Hemsworth (Thor), Chris Evans (Capitan America) e Robert Downey Jr.

Sono sei anni che è morto il marito di Amelia e sei anni che è nato Samuel, il suo unico figlio, cresciuto senza padre da una madre single in grandi difficoltà economiche e distrutta dallo stress causato dalla sua iperattività. Il bambino non dorme bene, la tiene sveglia, spaventa i compagni, si fa riprendere a scuola, è violento, non ha molti amici per via di un temperamento esagitato e la stessa madre arriva quasi ad odiarlo. Le cose non migliorano quando nella loro vita si materializza un libro di favole diverso dagli altri.

Lascia un commento