Occhiali Ray Ban A Goccia

Di quelli che catturano. D per veniamo informati attraverso uno dei tanti troppi virtuosismi che punteggiano l (flashback a getto continuo,montaggi frenetici,dissolvenze in nero,profondit di campo laboriose) che si tratta appunto di un flashback, un antefatto ingombrante di cui si sarebbe fatto volentieri a meno. Li maschere fredde e anonime scatenavano identit sommerse e pulsioni primordiali, qui maschere ugualmente alienanti nascondono identit superflue perch al servizio di corpi perfetti e intercambiabili.

La regia del film The Gunman è stata curata da Pierre Morel mentre il soggetto è stato tratto dal romanzo di Jean Patrick Manchette. La sceneggiatura è stata estesa da Pete Travis e lo stesso protagonista Sean Penn che ha anche curato la produzione con Andrew Rona. Le case di produzione che hanno contribuito alla realizzazione del film sono state Anton Capital Entertainment, Canal+, Nostromo Pictures, Prone Gunman Productions, TF1 Films Productions, Silver Pictures e a StudioCanal, la distribuzione nel nostro Paese è stata gestita dalla 01 Distribution e il montaggio è stato curato da frederic Thoraval con gli effetti speciali di Carmen Martin e le musiche di Marco Beltrani.

Grease è un musical del 1978, in realtà potrebbe benissimo datare vent’anni prima, è una mimesi che non si preoccupa di nasconderlo, ed è di gran classe. Si accorsero, allora, che era bene tornare indietro, riportare il musical all’era felice, dopo che il genere, da quegli anni d’oro, si era evoluto, tanto da diventare sociale, tanto da evocare vicende gravi come il Vietnam (Hair) o indicare una metafora di fede e politica (Jesus Christ Superstar). Il musical aveva persino toccato Shakespeare: Baciami Kate! e West Side Story sono rappresentazioni della “Bisbetica domata” e di “Romeo e Giulietta”.

I casi sono tutti diversi tra loro e le aggressioni hanno dimensioni assai complicate e da origini completamente diverse, ma questo non toglie la gravità e la dimensione dell’emergenza: nel solo 2018 sono 35 le aggressioni registrate e denunciate contro professori in tutta Italia. Un numero che può sembrare “piccolo” ma che racconta di un’assoluta urgenza di ritrovare non solo il lume della ragione ma il rinnovato rapporto di fiducia educativo, prima di tutto, fra scuola, professori e famiglie. Venerdì scorso a Padova, una madre, dopo un 4 in Inglese rimediato dal figlio, è andata a cercare l’insegnante e l’ha spintonata per le scale facendole spaccare un labbro: ovvia la denuncia, ieri il figlio è stato bocciato.

Lascia un commento